Al Jazeera ed il sondaggio sullo Stato Islamico: l’80% degli arabi è a favore dell’Isis

al-jazeera-wins-america-journalism-award-february-20-20121-670x274In una domenica importante come questa, una domenica che ha rappresentato simbolicamente una svolta nei rapporti umani tra islamici e cristiani nei territori occidentali , in rete è uscito un sondaggio controverso. Il canale di propaganda, Al Jazeera, ha proposto un sondaggio ai propri spettatori riguardante la popolarità del Isis, la domanda era questa: “Sostieni le vittorie dello Stato Islamico in Iraq ed in Siria?“, a questa domanda l’81% degli spettatori ha risposto di sì.

Preso atto di questo risultato (ottenuto su 38.000 votanti) è interessante capire quanto il sondaggio rispecchi la verità e sopratutto quali sono le motivazioni che hanno indotto gli spettatori a sostenere lo Stato Islamico. Innanzitutto è bene capire che il sondaggio non ha alcun valore scientifico, il campione del sondaggio è troppo ridotto e sopratutto fa fede ad una regione (il Quatar) da cui sono partiti maggiori finanziamenti per l’Isis, questo fa capire che Al Jazeera non può essere preso come uno specchio affidabile del mondo mussulmano.

Questo significa che il sondaggio è totalmente fasullo? In realtà no, lo stato islamico ha il suo seguito, il principale motivo di appoggio al Califfato è dato dalla disputa tra Sunniti e Sciiti, l’opera di riconquista delle città Sunnite conquistate dall’Isis, infatti, è affidata a truppe sciite, questo non può che aumentare il favore riscontrato dallo Stato Islamico.