Russia, la minaccia ISIS: “Vi uccideremo in casa”. Putin: “Nessun passo indietro”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:01

isis putinUn filmato che mostra uomini armati che attaccano tende russe nel deserto e dove uno dei miliziani dello Stato Islamico chiede ai propri combattenti di portare la jihad in Russia. 

E’ questo il contenuto del filmato pubblicato su un account Telegram controllato dai terroristi.

L’autenticità del filmato è tutta ancora da confermare, ma in esso si vede chiaramente un uomo alla guida di un’auto che minaccia la Russia e Putin: “Ascolta Putin, verremo in Russia e vi uccideremo nelle vostre case. Oh fratelli, conducete la jihad e uccideteli e combatteteli!”.

Di recente, Russia e Stati Uniti hanno intensificato il dialogo e la cooperazione allo scopo di sconfiggere le milizie dello Stato Islamico e gli altri gruppi terroristici a livello militare.

A rispondere è stato Dmitri Peskov, il portavoce del presidente russo Vladimir Putin, per nulla intimorito dalle minacce dell’ISIS: “Minacce come quelle contenute nel video dell’Isis contro la Russia non possono influenzare in alcun modo la linea seguita dalla Russia e dal presidente Putin nella lotta al terrorismo, che continua in tutte le direzioni”.

Peskov ha inoltre precisato che il leader del Cremlino è stato avvertito del contenuto del filmato: le autorità stanno trattando con la dovuta attenzione queste pubblicazioni e le stesse sono state prese in considerazione dai servizi speciali responsabili dell’attività antiterroristica e della sicurezza.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!