USA, in Maryland le violente alluvioni causano due morti. Un video riprende una donna salvata dalla furia dell’acqua

catena-umanaUna gigantesca alluvione si è abbattuta sugli Stati Uniti Orientali, in particolare sul Maryland. Le piogge torrenziali (si parla di 150 mm di pioggia) hanno causato violente alluvioni a Baltimora ed in molti piccoli centri dello stato americano. Le autorità hanno parlato delle terribili conseguenze causate dal maltempo: nelle città si sono formati veri e propri fiumi in piena che hanno trascinato tutto quello che hanno incontrato, i danni materiali sono altissimi (case,esercizi e macchine distrutte dalla violenza delle acque) e purtroppo ci sono stati anche due morti (la prima vittima è stata trascinata dall’acqua mentre camminava, mentre la seconda stava cercando di salvarsi dalla furia del fiume esondato che aveva ricoperto completamente la sua vettura).

La situazione è apocalittica, torrenti di enormi dimensioni attraversano le città e distruggono tutto, oltre 120 venti persone sono state salvate a fatica e si trovano adesso in ospedale per ricevere le cure necessarie a riprendersi. Uno dei salvataggi è stato ripreso da un cellulare: le immagini fanno riferimento a Ellicott City, una donna si trova imprigionata nella propria auto, un primo coraggioso cerca di salvarla da solo ma viene trascinato dalla corrente, i presenti, spaventati dall’alluvione ma desiderosi di salvare la donna, si uniscono e formano una catena umana che parte dal muro di un abitazione ed arriva allo sportello dell’auto e così alla fine la traggono in salvo. Il video è stato pubblicato sulla pagina Facebook di Sara Arditti (la moglie dell’autore del video).