Tunisino Jihadista dirigeva traffico di migranti: arrestato dai carabinieri

Otto stranieri arrestati con l’accusa di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e alla falsificazione di documenti, più una denuncia per terrorismo. E’ quanto portato a compimento ROSdagli uomini del Ros che, coordinati dalla procura di Santa Maria Capua Vetere, hanno sgominato una banda dedita al traffico di migranti.

Le indagini hanno portato alla luce un meccanismo per il quale, in cambio di denaro, l’organizzazione criminale convinceva aziende tessili compiacenti a rilasciare falsi contratti di lavoro e buste paga in favore di immigrati clandestini irregolari. In tal modo essi potevano così ottenere un regolare permesso di soggiorno e regolarizzare la loro posizione. L’uomo che era presumibilmente a capo della banda, di origini tunisine, è stato anche indagato dalla procura distrettuale antiterrorismo di Napoli per associazione con finalità di terrorismo. Pare infatti che si fosse convertito alla Jihad e che, in alcuni video postati in rete, avesse inneggiato agli attentati di Parigi. Assieme a lui sono indagate altre persone in via di identificazione.