Le dichiarazioni di Piccardo sulla poligamia suscitano il dissenso dei social

142404649-512f1571-76f4-4361-96e2-6cc1dd7931a4Il presidente dell’Unione delle comunità islamiche italiane, Hamza Roberto Piccardo, ha suscitato notevoli polemiche con un post su Facebook in favore della poligamia: “Se è solo una questione di diritti civili, ebbene la poligamia è un diritto civile”. La provocazione di Piccardo ha scatenato un putiferio su Facebook, migliaia di persone lo hanno criticato chiedendogli di ritrattare pubblicamente la propria affermazione. Piccardo, invece, ha rincarato la dose rispondendo in questo modo a chi lo criticava: “Io e milioni di persone non condividiamo la relazione omosex e tuttavia essa è lecita e ne rispettiamo gli attori. I soggetti interessati sono comunque una minoranza, come lo sarebbero i poligami. L’intera società può accettarli tutti”.

Continuano, dunque, le polemiche legate alla prima unione civile celebrata a Milano dal sindaco meneghino Sala, un diritto acquisito dopo molte lotte e finalmente sancito per legge, ma che viene ancora avversato da milioni di persone incapaci di accettare la diversità. Le dichiarazioni di Piccardo, finalizzate a sfruttare l’onda polemica del dissenso per portare avanti un diritto civile appartenente alle comunità che rappresenta, arrivano forse nel momento meno adatto data l’insofferenza generale legata alle unioni civili ed alla comunità islamica. Il concetto di poligamia, inoltre, è quanto di più distante dalla nostra idea di unione e di rispetto della donna, per questo motivo, difficilmente questa lotta politica avrà un riscontro nel nostro paese e nel resto dell’Europa.