Sudafrica, Pistorius tenta il suicidio in carcere

Oscar_Pistorius__3409797bNei giorni delle Olimpiadi, dal Sudafrica giungono notizie su Pistorius, primo atleta amputato capace di gareggiare ai Giochi olimpici nell’atletica leggera (a Londra 2012) nonché più volto campione paralimpico, in carcere per l’omicidio della compagna Reeva Steenkamp (è stato condannato a sei anni, con la possibilità che la pena venga ridotta a due anni in caso di buona condotta).

Secondo il settimanale sudafricano ‘City Press’, infatti, Pistorius avrebbe tentato il suicidio, tagliandosi le vene: a riferirlo, fonti interne al carcere di Pretoria.

Il portavoce del dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, Singabakho Nxumalo, ha dal canto suo smentito la circostanza, dichiarando che Pistorius si sarebbe ferito cadendo dal letto (sarebbe stato lo stesso ex campione ad accreditare questa ipotesi).

Ad ogni modo, è stata aperta un’inchiesta sull’accaduto, per fare luce sui dettagli della vicenda.