Fano, una madre incinta perde il bambino e muore poco dopo. La famiglia denuncia l’ospedale

ambulanza.scale-to-max-width.500xUna tragedia assurda ci giunge da Fano (provincia di Pesaro) piccolo comune facente parte delle Marche: una ragazza di ventiquattro anni, Carmen Zazzaro (originaria di Fabbriano), era incinta del secondo figlio (la ragazza aveva già una figlia di quattro anni), durante la notte ha accusato un forte dolore all’addome e subito dopo il marito l’ha portata in ospedale (l’ospedale Santa Croce di Fano) preoccupato per la sua salute e che la gravidanza potesse avere delle complicanze. Le analisi hanno confermano il loro terribile presentimento, il feto, infatti, non era più vivo (il cuore del bambino aveva smesso di battere) ed i forti dolori accusati dalla donna erano un istintivo tentativo di difesa del corpo che cercava di rigettarlo.

La donna è stata ricoverata d’urgenza per evitare che si creasse un infezione letale, ma gli sforzi dei medici sono stati vani, la ragazza, infatti, verso le due di notte ha smesso di respirare. La causa della morte non è stata ancora accertata (probabilmente un infezione o un eccessiva perdita di sangue), in questo momento i carabinieri stanno investigando sulla vicenda per capire se ci sia stata negligenza da parte dell’ospedale. Nel frattempo la famiglia della vittima ha presentato una denuncia contro l’ospedale per la morte del bambino e della madre, qualora venisse riscontrata una negligenza, la famiglia riceverà un forte indennizzo da parte della struttura ospedaliera ed il medico curante potrebbe essere sospeso dall’esercizio.