Kansas City, bambino di dieci anni decapitato dallo scivolo più alto del mondo

CalebNon c’è divertimento più grande per un bambino di dieci anni che affrontare la paura del vuoto su di uno scivolo ad un parco divertimenti acquatico, questo avrà pensato la famiglia di Caleb Thomas Schwab quando ha optato per una domenica in famiglia nel parco divertimenti Schlitterbahn Waterpark di Kansas City. Il parco è dotato del più alto scivolo del mondo, il Verruckt (Premiato lo scorso anno con il Guinness World Record), un attrazione irresistibile a cui nemmeno Caleb è riuscito a resistere.

Lo scivolo è alto 51 metri e va percorso all’interno di una zattera per più persone legate ad essa con delle imbragature, un attrazione adrenalinica ma teoricamente priva di pericoli, qualcosa però non è andato per il verso giusto: Caleb e famiglia avevano deciso di affrontare il mastodontico scivolo e si sono messi a bordo della zattera, tutto sembrava normale, le urla di terrore fanno parte dell’attrazione, ma quando la zattera è arrivata nella piscina sottostante allo scivolo, il posto di Caleb era vuoto. I genitori del bambino (di soli 10 anni) si sono immediatamente allarmati ed hanno cominciato ad urlare il nome del figlio disperso fino a che non lo hanno trovato privo di vita ai piedi del Verruckten.

La dinamica dell’incidente non è chiara, probabilmente la zattera ha sbattuto contro qualcosa sbalzando il bambino fuori dal suo posto e facendolo sbattere contro una delle recinzioni. L’impatto, come confermato dal medico legale della polizia di Kansas City che sta investigando sull’accaduto, ha causato la frattura del collo del piccolo e la conseguente morte. L’ipotesi di un impatto non preventivato della zattera è confermata anche dalla dichiarazione che il direttore del parco ha fornito alla ‘ABC 7‘, questo sostiene di aver sentito delle urla provenire dal Verruckt, queste lo hanno indotto a sincerarsi della situazione ed una volta arrivato, ha detto: “Sono riuscito a farmi spazio tra la gente per capire cosa fosse successo. Un bagnino cercava di trattenere la folla e io ho visto tanto sangue e un bambino che sembrava essere stato decapitato” nella stessa zattera, continua Castaneda, c’erano due donne ferite (una con una mascella fratturata) ed ancora legate ai loro posti.

Lo Schlitterbahn Waterpark è aperto dal 2014 ed ha già subito diverse denunce per negligenza, ma a quanto pare, nessuna di queste è legata al Verrukt, solo l’autopsia potrà chiarire se anche in questo caso si sia trattato di negligenza, intanto la famiglia Schwab piange l’assurda scomparsa di un figlio di soli 10 anni in una giornata che doveva servire a cementare il loro rapporto.

Le immagini dell’incidente non sono per chiari motivi disponibili, ma di seguito vi mettiamo un video che mostra alcuni incidenti sul Verruckt prima che il parco venisse aperto  che possono darvi un idea della dinamica di quello che è stato fatale a Caleb Schwab.