Renzi parla della posizione economica dell’Unione Europea alla CNBS, nel suo inglese. I social non perdonano

Co2DZ_AW8AAUONuIn un intervento di due minuti concesso al network ‘CNBS Europe‘ (canale finanziario h 24 che aggiorna sulle novità da tutto il mondo) il primo ministro Matteo Renzi spiega la sua posizione sull’attuale politica economica dell’Unione Europea. Il premier dice di trovarsi costretto ad attenersi alla nuova politica di austerità propugnata dal governo europeo, ma al tempo stesso si oppone ad essa e prova, in poche parole, a farne capire il motivo.

Nel suo solito inglese stentato il nostro premier spiega come il ‘Bail in‘ (la garanzia interna alle imprese) sia un grave errore sia per quanto riguarda la concorrenza con i mercati esteri ( quello americano e quello asiatico in maniera particolare), che traggono vantaggio dalla garanzia esterna (dall’investimento dei privati), sia per quanto riguarda una crescita dello stesso mercato interno, una decisione come questa spiega Renzi: “Causerà una mancanza di fiducia nella popolazione europea“, a causa della quale ci saranno degli investimenti inferiori.

Il concetto, troppo complesso per essere compreso in poche righe (sopratutto per chi non è avvezzo alle dinamiche economiche), viene reso ancora più complesso dalla fumosa spiegazione del premier, che all’improvviso si stacca dal tecnicismo dell’argomento per spiegare la sua visione della politica in Italia, in sunto la sua idea è che bisogna dare meno potere alla politica e maggiori responsabilità ai privati, sopratutto in Italia dove le precedenti legislature hanno deciso ogni aspetto della vita del paese. Il video in questione è stato preso di mira dagli utenti di Facebook, non tanto per le idee espresse, quanto per il tentativo di imitazione di una perfetta pronuncia inglese che ancora stenta ad essere accettabile.