Canada, ucciso sospetto terrorista: progettava missione suicida

Aaron DriverL’operazione delle forze di polizia canadesi a Strathroy, cittadina a circa 225 chilometri a sudovest di Toronto, si è conclusa con l’uccisione di un sospetto terrorista.

La polizia canadese ha deciso di compiere il blitz dopo aver ricevuto “informazioni credibili di una potenziale minaccia terroristica”: i militari comunicano di essere entrati in azione per garantire “la pubblica sicurezza”.

Secondo quanto riferito da alcune fonti appartenenti ai servizi canadesi, l’uomo ucciso si chiamava Aaron Driver e aveva 25 anni. Driver era fortemente sospetto già da un anno, dato che circa 12 mesi fa era già stato arrestato per aver apertamente sostenuto lo Stato Islamico sui social network. 

Stando a quanto dichiarato dalla polizia canadese, il 25enne era pronto a realizzare una missione suicida con un’autobomba in un’area pubblica: per questo, le forze dell’ordine hanno deciso di intervenire per impedire all’uomo di mettere in pratica il suo folle gesto.

Come riportato dal quotidiano “La Repubblica”, Driver – che utilizzava anche l’alias Harun Abdurahman – non era stato incriminato, ma un tribunale aveva emanato nei suoi confronti un ordine restrittivo limitandone i movimenti. Al 25enne era stato anche proibito di utilizzare i social e ordinato di non avere contatti con gruppi estremisti.

“L’incolumità di tutti è stata garantita in seguito a una minaccia alla sicurezza nazionale”, ha affermato il ministro della Pubblica sicurezza canadese, Ralph Goodale, che ha poi confermato che il livello di allerta nel Paese resta “medio”.