Los Angeles, Polizia uccide un latino di 14 anni

14enne ucciso dalla Polizia, Los AngelesE’ impressionante la facilità con la quale i poliziotti uccidano negli States: ad essere ucciso, stavolta, non è un uomo di colore, ma un rappresentante di un’altra minoranza etnica, un latino.

Un quattordicenne – Jesse James Romero – è stato ucciso a Los Angeles da un agente di polizia, chiamato ad intervenire dopo la segnalazione della presenza di un “maschio latino con una pistola”, accusato di atti di vandalismo: secondo quanto riportato dal ‘The Sun’, sulla scena dell’omicidio sarebbe stata trovata un’arma, anche se ancora è da stabilire se fosse di Romero (che avrebbe compiuto quindici anni il 24 agosto e che – parrebbe – faceva parte di una gang). In tal senso, non è noto se sono state già visionate le immagini delle telecamere che i poliziotti sono obbligati a portare con sé durante le operazioni di polizia.

Sul luogo della morte del giovane di origini latine è sorto una sorta di memoriale, con un via vai di persone che depositano fiori e candele in ricordo del quattordicenne.