Bandiera rossa sul lungomare di Trieste, avvistato uno squalo nel golfo

squalo golfo triesteDivieto di balneazione su tutto il litorale triestino, il motivo? Una pinna di squalo è stata avvistata a largo delle coste friulane, nel golfo di Trieste, da un bagnante che ha provveduto subito ad allertare il personale della spiaggia. L’allarme squalo è stato diramato su tutta la costa ed i topolini di Barcola sono sotto l’attento controllo dei bagnini che per l’occasione hanno innalzato la bandiera rossa.

Lo squalo è stato avvistato per la prima volta all’altezza del terzo topolino, ma per precauzione tutto il lungomare è stato chiuso, nelle ore successive altri bagnanti si sono infatti accorti della pinna che minacciosamente solcava il letto marino. Il divieto di balneazione sara attivo per tutta la giornata di oggi, nel frattempo la Guardia Costiera, avvertita dell avvistamento, sta monitorando tutta la zona in cerca del grosso carnivoro.

Stando alle prime informazioni, pervenute da Trieste lo squalo in questione non raggiunge le dimensioni mastodontiche  di quello avvistato un mese fa al lato dello Stretto di Messina, quell’esemplare era lungo circa 5 metri mentre questo sarà grande al massimo un metro e mezzo, questo indica che si tratta di un esemplare più giovane. L’avvistamento di un squalo a largo delle coste friulane è molto raro, ma a causa dell’innalzamento delle temperatura dell’acqua l’animale può essere stato attirato dalle correnti, ma con ogni probabilità presto tornerà in acque più profonde e calde.