Palpeggia commessa e fugge, uomo ricercato nel cagliaritano

Stazione Carabinieri di PulaDa tempo si sta cercando di sensibilizzare maggiormente la popolazione sulla violenza nei confronti delle donne, una piaga che si sta rivelando sempre più frequente. Tra i tanti gesti violenti nei confronti del gentil sesso, va certamente annoverato anche il palpeggiamento: l’ultimo caso è accaduto in un negozio di Pula, comune di 7500 abitanti nel cagliaritano.

Un uomo è entrato nell’esercizio e ha chiesto alla commessa di indossare un costume da bagno che avrebbe voluto regalare alla sua fidanzata, per verificare la vestibilità. Ma una volta che la commessa è entrata in camerino, l’uomo si è introdotto nel vano e ha cominciato a palpeggiarla. 

L’individuo, ricercato dalla polizia con l’accusa di aver molestato la commessa del negozio, ha un accento dell’est Europa e dovrebbe avere all’incirca 40-45 anni. 

L’episodio è avvenuto mercoledì alle 22, ma la vittima l’ha denunciato solo ieri sera. Stando a quanto dichiarato dalla commessa, il 40enne avrebbe chiesto la cortesia alla commessa di indossare il costume: in seguito si sarebbe introdotto nel camerino e le avrebbe palpeggiato le parti intime.

La giovane ha reagito urlando e spintonando l’aggressore. L’uomo, per paura dell’intervento di altri clienti, è fuggito, facendo perdere le sue tracce. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Pula che hanno avviato le indagini.