Campione di tennis preferisce Pokemon Go agli allenamenti

tennista gioca a pokemonPokemon Go ha colpito ancora! In questo caso non è una persona qualunque, ma un neo campione del tennis mondiale indicato dagli specialisti come il futuro nimero 1: Nick Kyrgios, 21enne campione, attualmente al numero 18 del ranking ATP, posizione raggiunta grazie ad una vittoria storica nel 2014 quando, appena 19enne, ha battuto nel torneo di Wimbledon Rafael Nadal e confermata nel suo primo torneo del circuito maggiore a Marsiglia.

Una giovane promessa, capace di giocare con un repertorio tennistico eccezionalmente spettacolare paragonato alla sua giovane età e che ora si è appassionato o per meglio dire dipendente da questo nuovo gioco in voga tra giovani e non giovani e che ha già fatto vittime meno illustri nel mondo del lavoro, come Tom Currie, il barman che si è licenziato per rincorrere i Pokemon a tempo pieno.

Il giovane Nick passa il suo tempo rintracciando i Pokemon e trascurando gli allenamenti tanto da perdere gli ultimi tornei a cui ha partecipato e da dichiarare, nelle interviste successive alle sconfitte, che è molto più divertente svegliarsi la mattina e giocare ai videogame piuttosto che allenarsi in modo impegnativo a tennis. Anche altri suoi colleghi tennisti si sono appassionati al Pokemon Go, come il giovane francese Gael Monfils, ma non al punto di compromettere la carriera. Per ora!

Daniele Orlandi