Milano, fingevano di aiutare i turisti e rubavano portafogli: sei nomadi arrestati in stazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:37

stazioneSi offrivano come aiuto ai viaggiatori per il trasporto dei bagagli sul treno, ma nel frattempo sottraevano agli stessi i portafogli e gli oggetti di valore. 

Gli agenti in borghese della Polizia Ferroviaria, sempre molto attenti nel seguire e monitorare le partenze per le varie località turistiche, hanno provveduto ad arrestare sei nomadi alla stazione di Milano Centrale, che si erano introdotte nell’area binari passando dalla parte esterna, evitando così i controlli di sicurezza.

L’accusa, per i sei truffatori, è di aver raggirato una turista indonesiana con la scusa di aiutarla nel trasportare i bagagli sul treno: i nomadi, con questo stratagemma, sono riusciti a rubarle una borsa e il portafogli contenente denaro e carte di credito.

I sei fermati erano già stati bloccati per furto in alcune precedenti occasioni: due di loro sono anche minorenni. Si erano posizionati al binario 10, dove partiva un Frecciabianca in direzione Venezia: i poliziotti hanno notato che alcune donne salivano sul treno, mentre altre restavano sul binario.

Per questo, gli agenti sono rimasti in attesa sul binario 11, continuando a controllare la situazione per capire meglio cosa stesse accadendo. In pochi istanti è apparso chiaro il raggiro: le donne creavano un diversivo per distrarre i viaggiatori, mentre una di esse sottraeva i soldi dall’interno della borsa di una cittadina straniera.

Per questo, le forze dell’ordine sono immediatamente intervenute per bloccare le donne: la perquisizione ha permesso di rinvenire dalle tasche delle truffatrici ben 921mila rupie e i 70 euro della turista indonesiana.