Grillo: “Ma quale passo indietro, resto nel M5S. Italiani, è ora di dire No!”

beppegrilloNon farò un passo indietro, il Movimento 5 Stelle ce l’ho dentro, l’ho creato io. E come fai ad uscire da ciò che hai fondato? E’ impossibile”. Ad affermarlo è il leader e cofondatore – insieme allo scomparso Gianroberto Casaleggio – del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, che vuole mettere un freno definitivo alle voci che lo vorrebbero in procinto di ‘farsi da parte’ per dar spazio ai volti emergenti dell’organizzazione pentastellata, come Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista. 

“La cosa che si denota stasera – ha detto Grillo al comizio del M5S a Giulianova- è che questi ragazzi vicino a me sono diventati grandi leader, opinion leader e trascinatori di massa… Mettono quasi paura… Anche dal punto di vista psichiatrico”.

Rivolgendosi alla platea, Grillo ha ribadito che ora la palla passa ‘agli italiani’, che devono trovare finalmente “il coraggio di dire No”. 

“Oggi il No è la forma più bella e gloriosa di fare politica – ha detto Grillo, che ha ricordato come la parola ‘impossibile’ non debba mai essere nemmeno pronunciata – Sette, otto anni fa, io e un manager dell’Olivetti che oggi avrebbe dovuto stare qua ma che non c’è più – chiaro il riferimento a Gianroberto Casaleggio, ndr – abbiamo capito che la parola ‘impossibile’ non esiste“.