Inseguito dai militari fino a Milano, straniero si spara accidentalmente e muore

Un uomo straniero è morto per quello che sembra essere stato uno sparo partito dalla sua stessa pistola, al termine di un drammatico inseguimento con la polizia. Il fatto è avvenuto questa mattina presto, attorno alle sei, a Peschiera Borromeo, in provincia di Milano. L’uomo, come si è già detto uno straniero, era inseguito dai militari e viaggiava a bordo di un’auto precedentemente rubata.

stranieroLo straniero in fuga era partito dalla città di Brescia, dove era inseguito dalla polizia stradale, e si era diretto nella provincia di Milano. La sua folle corsa con i carabinieri alle calcagna è durata almeno cento chilometri. L’uomo è arrivato a Peschiera Borromeo, in Via di Vittorio, e qui è sceso dall’auto di fronte ad un locale, e ha sparato contro le forze dell’ordine. Almeno due colpi sono stati sparati contro la polizia, fortunatamente nessun militare però è rimasto ferito.

Vistosi perduto e alle strette, l’uomo è fuggito a piedi verso Via XXV Aprile: qui, secondo una prima ricostruzione, sarebbe caduto e si sarebbe sparato accidentalmente, all’altezza del mento. Il colpo gli è stato fatale. La polizia sta cercando di comprendere le generalità dell’uomo e se con lui in auto vi fossero anche altre persone.

Mariagrazia Roversi