Bra, 23enne trovato morto nel letto dai genitori: sarebbe stato suicidio

A Bra, in Piemonte, un giovane albanese di soli 23 anni è stato trovato morto nel letto dai propri genitori. Il ragazzo aveva dei precedenti per spaccio e per stalking. Ieri mattina i suoi genitori, una coppia di albanesi regolarmente residente in Italia, lo hanno chiamato al telefono ma hanno visto che il ragazzo non rispondeva e si sono subito preoccupati. Una volta recatosi a casa del ragazzo, lo hanno trovato esanime.

braI due avevano avuto modo di preoccuparsi dopo essersi resi conto che il ragazzo non rispondeva né al campanello né al proprio cellulare. Una volta chiamato il 118, sono intervenuti i Carabinieri di Bra ed il Nucleo Operativo di Cuneo assieme al magistrato del tribunale di Asti. Il ragazzo nel letto era morto, non c’è stato nulla da fare per poterlo rianimare.

Al momento ogni tipo di ipotesi circa il decesso del 23enne è plausibile, come spiegano gli inquirenti: non può essere escluso, in via di principio, che si sia trattato anche di omicidio. Più tardi è stato appurato invece che il ragazzo si sarebbe impiccato, quindi si trattava di suicidio. Il ragazzo, come abbiamo detto, era già noto alle forze dell’ordine per spaccio e stalking nei confronti dell’ex fidanzata. Proprio a causa di quest’ultimo reato il giovane si trovava attualmente agli arresti domiciliari.

Mariagrazia Roversi