Bulgara 37enne uccisa in agosto, trovato l’omicida: è un muratore di Salerno

Il giallo della morte di una donna di 37 anni bulgara, prostituta a Salerno e trovata cadavere venerdì dopo essere salita sulla vettura di un cliente il 12 agosto, va verso la soluzione. La donna era scomparsa quella sera ed il giorno seguente una connazionale aveva denunciato ai carabinieri la scomparsa.

salernoIl corpo, in avanzato stato di decomposizione e senza documenti, era stato trovato di fronte ad un cimitero a Pagani e presentava ferite di arma da taglio e lesioni esterne. Le indagini dei carabinieri hanno portato a rintracciare un uomo, un muratore 36enne di Vietri sul Mare, le cui iniziali sono F. C. La macchina dell’uomo è stata ripresa dalle telecamere di sorveglianza del comune e da alcune di case private nella zona circostante il ritrovamento. Fondamentali anche le testimonianze di alcune persone.

L’auto è stata poi rintracciata a Cava de’ Tirreni, ed il possessore dei veicolo è stato bloccato dai Carabinieri. Sull’auto sono stati trovati preservativi, una pistola artigianale, tre pistole a salve, diverse cartucce, materiale pornografico e un giubbotto antiproiettile. Due prostitute hanno poi riconosciuto nell’uomo quello che fece salire sull’auto la povera 37enne bulgara. Adesso non resta che capire il movente del delitto. L’uomo si trova attualmente in carcere.

Mariagrazia Roversi