Somalia, attaccata la sede del Governo: almeno 10 morti

somaliaE’ di almeno 10 morti e numerosi feriti il bilancio di un’esplosione avvenuta all’esterno di un palazzo del Governo a Galkayo, nella Somalia centrale. A riferirlo è la CNN.

Secondo quanto riportato dall’emittente americana, due kamikaze si sarebbero fatti esplodere a bordo di un’autobomba piazzata nei pressi dell’edificio governativo.

In seguito sarebbe entrato in azione un commando armato. Tra le vittime – per ora sono 10 i morti certificati – risultano anche diversi studenti di una scuola situata nei paraggi, oltre ad alcuni commercianti del posto.

L’attacco è stato rivendicato dai miliziani di Al-Shabaab (in italiano “I Giovani”, ndr), un gruppo terroristico insurrezionalista islamista sunnita nato nel 2006 e attivo principalmente in Somalia.

IRAQ, IMPICCATI 36 JIHADISTI 

Intanto le autorità irachene hanno ordinato l’impiccagione di 36 jihadisti per il massacro compiuto dall’ISIS nel 2014 a Camp Speicher, una base militare situata a Tikrit, nella zona nord di Baghdad, dove persero la vita all’incirca 1700 soldati iracheni.

Le esecuzioni sono avvenute stamane all’alba nel carcere di al Nasariya, nella provincia di Zi Qar, nel sud dell’Iraq. Ad assistere alle impiccagioni c’erano anche i familiari delle vittime dei militari di Camp Speicher e alcuni rappresentanti del governo, come riferito dal ministro della Giustizia iracheno, Haider al Zamli. La tv di Stato, al Iraqiya, ha inoltre sottolineato che le condanne a morte sarebbero almeno 64.