Mississippi, due suore uccise a coltellate in casa

suoremississippiUn duplice omicidio ha scosso un piccolo villaggio rurale del Mississippi. Stavolta non si tratta di morti derivate dall’ormai pesantissimo scontro tra afroamericani e poliziotti che sta interessando gli Stati Uniti d’America da moltissimi mesi.

Le vittime del barbaro omicidio sono infatti due religiose, per la precisione due suore, che lavoravano come infermiere per aiutare le famiglie povere nelle campagne del Mississippi. Le donne di Chiesa sono state trovate accoltellate nella loro abitazione. Si chiamavano suor Margaret Held e suor Paula Merrill, ed avevano entrambe 68 anni.

La polizia statunitense ritiene che le due suore siano state assassinate in seguito ad una rapina nella loro abitazione, perpetrata da qualcuno che si è dato alla fuga dopo aver compiuto il duplice omicidio.

A destare i sospetti è stata la strana assenza delle due religiose all’ambulatorio medico dove le stesse svolgevano il loro lavoro quotidiano, fornendo assistenza medica gratuita a famiglie che non possono permettersi un’assicurazione sanitaria. Per questo le forze dell’ordine si sono recate a casa delle suore, dove hanno rinvenuto i cadaveri di suor Margaret e suor Paula. La polizia ha ritrovato anche l’auto delle due suore, che in questo momento è sottoposta ai controlli della scientifica.

“Erano le persone più buone e gentili che si possano immaginare – ha detto il parroco della comunità cattolica locale, Greg Plata – la loro vocazione era al servizio dei poveri”.