Schianto con tuta alare in diretta Facebook Live, muore 28enne: è il terzo in qualche giorno

Quando una passione diventa mortale: è morto il 28enne Armin Schmieder, base jumper di Merano, che ieri è precipitato mentre volava con la tuta alare nel canton Berna. L’incidente è avvenuto ieri alle 10:45 nelle montagne del comune di Kandersteg. Il ragazzo si era lanciato dall’Alpschelehubel, montagna di 2279 metri, a 50 km da Berna. Secondo il quotidiano svizzero Blick, il ragazzo, poco prima di lanciarsi nel vuoto con la propria tuta alare, ha preso lo smartphone ed ha fatto partire un video dicendo “Oggi si vola con me”.

Armin SchmiederPoi ha messo il telefono in tasca, e si è sentito un urlo, il rumore di una caduta, ed il silenzio totale. Il ragazzo si è schiantato ed è morto dopo l’impatto. Non sono attualmente note le cause dell’incidente. I soccorritori, arrivati immediatamente dopo l’impatto con l’elicottero grazie all’allarme degli spettatori su Facebook, non hanno potuto salvare la vita del 28enne. E’ il terzo in una settimana a qualche giorno a morire a causa della tuta alare.

Prima era toccato al famoso base jumper Uli Emanuele, 29 anni dell’Alto Adige, che si era schiantato contro una roccia a causa probabilmente del forte veto. Poi era morto anche l’italo norvegese Alexander Polli, di 31 anni, che con la tuta alare era finito contro in albero. Entrambi i ragazzi erano molto seguiti sul web per la loro passione spettacolare, che è costata loro la vita.

Mariagrazia Roversi