USA, panico in volo: motore dell’aereo esplode e perde pezzi in quota, nessun ferito

Se la sono davvero vista brutta i 99 passeggeri di un volo della Southwest Airlines, che è stato costretto a fare un atterraggio di emergenza dopo che il motore è esploso in volo. L’aereo, un Boeing 737, ha subito un grosso cedimento strutturale in volo. Una grande esplosione, poi il fumo ha cominciato ad uscire dal motore, l’aereo vibrava, e nei passeggeri si è diffuso un comprensibile sentimento di panico.

usaIl volo era decollato da New Orleans e volava verso Orlando; sul Golfo del Messico è però avvenuto l’incidente, che ha costretto il pilota a mettere in moto le misure d’emergenza.
A ben 10mila metri d’altezza, l’incidente ha mandato nel panico i passeggeri ed ha depressurizzato la cabina e l’aereo, tanto che i passeggeri sono stati costretti ad indossare le maschere d’ossigeno.

Drammatiche le loro testimonianze, nonostante il lieto fine: “Tutto d’un tratto, fuori dal mio finestrino, c’è stata una forte esplosione “ ha detto Tami Richard “Poi l’aereo ha iniziato a vibrare. Il motore era come sventrato e aveva danneggiato anche la parte sinistra del velivolo. Ho stretto i miei bambini, ma uno di loro era isterico e continuava a urlare. Molti piangevano”. Molti passeggeri hanno anche scattato delle foto. Nessun ferito, fortunatamente, solo tanto panico.