Bologna, il mistero della valigia abbandonata alla stazione incuriosisce il web

valigiaUna notizia insolita è stata postata sul profilo Facebook dell’Agente Lisa (agente virtuale che informa gli utenti sui social delle attività della polizia): una valigia in stile anni ’60 è stata ritrovata qualche giorno fa dal capotreno alla stazione ferroviaria di Alto Reno (provincia di Bologna), l’uomo non vedendo nessuno nei paraggi ha aperto il bagaglio per sincerarsi del contenuto trovando al suo interno dei vestiti da bambina. Il capotreno ha successivamente chiamato la polizia ferroviaria per fare esaminare meglio il contenuto della valigia ed una volta appurato che all’interno c’erano solo vestiti è stata conservata al reparto oggetti smarriti.

La notizia del ritrovamento è stata pubblicata su un giornale locale, nell’articolo sono stati inseriti anche dei numeri da contattare, ma nonostante questo, dopo una settimana, nessuno ha ancora contattato la stazione. Il mistero si infittisce, anche perché dalle riprese delle telecamere a circuito chiuso non si vede nessuno che cammina sul marciapiede dei binari con in mano la valigia e nessuno dei passeggeri presenti quel giorno ha notato qualcuno che trasportasse una valigia anni ’60. Da qui la decisione di pubblicare la notizia del ritrovamento della valigia sui social nella speranza che il proprietario del bagaglio possa riconoscerlo e riprenderlo. Nel frattempo la notizia ha incuriosito gli utenti di Facebook che hanno commentato la notizia cercando di offrire spunti sulla natura del bagaglio: alcuni pensano che si tratti di cimeli di famiglia, altri che si tratti di costumi di scena.