Terremoto, blitz di Renzi a Norcia: il premier tra gli sfollati

renzinorciaHa voluto fare un blitz anche a Norcia (Perugia) il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, in particolare presso la frazione di San Pellegrino a Norcia, danneggiata dal sisma dello scorso 24 agosto che ha devastato la zona del centro Italia compresa tra i comuni di Amatrice, Accumoli, Arquata e Pescara del Tronto. 

Renzi, prima di visitare il borgo colpito dal terremoto, si è recato presso la tendopoli allestita per accogliere gli sfollati di San Pellegrino, impossibilitati a rientrare nelle loro case risultate inagibili dopo la scossa sismica.

Le persone ospiti del campo di accoglienza sono circa un centinaio: Renzi si è intrattenuto con loro, con i soccorritori e con i rappresentanti delle amministrazioni locali. Su tutti, la presidente della Regione Catiuscia Marini e il vicepresidente Fabio Paparelli.

Dopo aver lasciato la tendopoli, il presidente del Consiglio si è spostato verso il borgo di San Pellegrino dove ha potuto vedere di persona i danni provocati dal terremoto. In particolare, Renzi si è soffermato sulle condizioni della Chiesa di San Pellegrino, fortemente danneggiata dalla scossa di magnitudo 6.0.

In seguito, il premier ha lasciato Norcia per dirigersi alla volta di Amatrice, dove ha partecipato alle esequie delle vittime della scossa sismica che ha raso al suolo la cittadina laziale.