Los Angeles, arrestato Chris Brown per aggressione a mano armata

Chris BrownIl famoso rapper americano Chris Brown (ex fidanzato di Rihanna) è stato arrestato nella giornata di ieri all’interno della sua villa dopo aver aggredito con in mano un’arma da fuoco la vincitrice del concorso regionale di Miss California, Baylee Curran.

La polizia è stata chiamata dalla stessa reginetta di bellezza, la ragazza era terrorizzata perché Brown insieme ad un suo amico l’avevano minacciata con in mano delle pistole: la Miss si trovava in casa del rapper dopo aver partecipato ad una festa la sera prima, di buona mattina si era alzata e stava ammirando i cimeli contenuti nella villa da 3 milioni di dollari, il suo tour all’interno della residenza Brown si è concluso inaspettatamente quando, attirata da una collana, si è fermata a guardarla, in quel momento Brown (che secondo la Curran era sotto effetto di alcol o droghe) gli è spuntato da dietro urlandole di andare fuori da casa sua minacciandola con una pistola.

Dopo essere scappata da quella situazione paradossale la giovane modella ha chiamato la polizia, gli agenti sono arrivati con più volanti ed hanno chiesto al famoso rapper di aprire la porta ma lui si è rifiutato dando inizio ad un assedio durato 11 ore. Alla fine dell’assedio la polizia è riuscita ad entrare nella proprietà ed ha arrestato Brown portandolo alla prigione di contea di Los Angeles. Il ventisettenne cantante americano è già fuori di prigione dopo aver pagato una cauzione di 250.000 dollari, ma, adesso, per l’aggressione a mano armata aggravata da resistenza all’arresto rischia di essere condannato a quattro anni di carcere.