Si appisola davanti a Kim Jong-Un: funzionario giustiziato con la contraerea!

Se c’è una cosa che non va proprio giù al leader nordcoreano Kim Jong-Un è che qualcuno si addormenti in sua presenza. Tanto che il “giovane generale” fa pagare questo affronto con la vita.

E’ quanto accaduto ad un alto funzionario del regime, giustiziato addirittura con la contraerea per aver osato appisolarsi durante una cerimonia presieduta da Kim Jong-Un. Per ora la notizia è solo un’anticipazione riportata con evidenza dal quotidiano sudcoreano JoongAng Ilbo e non può ancora essere confermata, ma secondo il giornale gli alti funzionari sarebbero stati due, caduti a inizio mese sotto la contraerea in un’accademia militare di Pyongyang.

Secondo quanto riportato da fonti anonime vicine al leader, la duplice esecuzione sarebbe avvenuta sotto la supervisione di Kim Jong-Un. I due giustiziati sarebbero Hwang Min, già nel 2012 ministro dell’Agricoltura e nel 2014 declassato dai media ufficiali a vice, e Ri Yong-jin, funzionario di livello ministeriale al dicastero dell’Educazione.

Non è la prima volta che il leader nordcoreano opta per l’eliminazione di chi osa addormentarsi in sua presenza: lo scorso anno era toccato al generale Hyon Yong-chol, ministro della Difesa, addormentatosi in una cerimonia presieduta dal “giovane generale” avendo osato anche replicare dopo il “severo rimprovero” subito. Praticamente un suicidio.