Cagliari Calcio in lutto: muore Nenè, eroe dello scudetto 1969/70

Nené in azioneE’ stato un simbolo di una delle squadre più sorprendenti della storia del calcio italiano. La squadra in questione è il Cagliari che nel 1969/70 (oltre 40 prima del Leicester di Ranieri) conquistò lo scudetto e lui è Nenè, campione brasiliano che assieme a Gigi Riva, Albertosi e Domenghini ha rappresentato il principale simbolo di quella squadra che si impose su Inter e Juventus.

Nenè (al secolo Claudio Olinto de Carvalho) è scomparso quest’oggi, all’età di 74 anni, dopo una lunga malattia e una seconda parte di vita fatta di difficoltà economiche: negli ultimi anni aveva trovato ospitalità in una residenza sanitaria assistita di Capoterra (comune in provincia di Cagliari), grazie al sostegno delle persone che gli sono sempre state vicine (per quello che si narra, Nenè è stato un grande campione di umanità e umiltà).

Il Cagliari ha espresso il proprio cordoglio tramite un comunicato stampa: “Il Cagliari Calcio dice addio ad una delle sue leggende. È scomparso la notte scorsa a 74 anni Claudio Olinto De Carvalho “Nené”, uno degli eroi dello scudetto. La Società lo piange con grande dolore e ricorda il valore di un eccezionale calciatore e di un uomo buono e generoso dal comportamento esemplare, dentro e fuori dal campo di gioco”.

I funerali si terranno lunedì alle 16 presso la basilica di Nostra Signora di Bonaria, chiesa più importante di Cagliari, vicina al vecchio stadio della compagine rossoblù (lo Stadio Amsicora, che vide proprio Nenè tra i protagonisti dei momenti più esaltanti).