Afghanistan, camion cisterna si scontra contro bus, almeno 36 morti arsi vivi

Tragedia in Afghanistan, dove secondo fonti locali un incidente sulla strada fra Kabul e Kandahar avrebbe causato almeno 36 morti e più di 30 feriti. La dinamica dell’incidente sarebbe stata la seguente: un’autocisterna ed un bus che portava passeggeri si sarebbero schiantati sulla strada, in provincia di Zabul, situata nel sud dell’Afghanistan. Il camion cisterna sarebbe esploso, o comunque si sarebbe provocato un incendio che ha ucciso molte persone (fra cui donne e bambini) bruciandoli vivi.

afganistanL’incidente stradale è stato terrificante, con moltissimi morti. Il governatore ha sostenuto che il bus, che svolgeva viaggi nella zona, si è schiantato mentre andava a Kabul. Sempre il governatore di Zabul, Bismillah Afghanmal, ha sostenuto che i feriti sono stati ricoverati nell’ospedale di Qalat assieme ai morti. Il capo della sicurezza di Zabul, Ghulam Jailani Farahi, ha sostenuto che la maggior parte delle vittime sono bruciate vive dopo lo schianto.

Molti ricoverati in ospedale, ma secondo le fonti locali l’incidente è stato così terribile che il bilancio delle vittime potrebbe essere destinato a salire. Il generale Mirwais Noorzai ha sostenuto: “L’incidente è avvenuto alle 5 circa ora locale, i veicoli hanno preso fuoco”. L’autobus, secondo le prime informazioni, era sovraccarico. L’indagine per definire le responsabilità della strage è in corso, ma potrebbe essere stata la guida spericolata del conducente a causare il disastro.

Mariagrazia Roversi