Francia: nuova manifestazione contro “Jobs act”. Attesi scontri e guerriglia

La Francia si appresta a vivere un’altra giornata di tensione e scontri di piazza. Dopo i recenti disordini di Parigi avvenuti il 16 giugno, durante i quali ci sono stati centinaia di feriti e diverse decine di fermi da parte della polizia, il prossimo 16 settembre, con le vacanze estive ormai definitivamente alle spalle, inizierà il caldo autunno francese.

Non si può ancora dire quale potrebbe essere l’epilogo politico di questa delicatissima pagina del Paese d’oltralpe, di certo quello che in Italia è passato a man bassa senza che nè sindacati nè corpus sociale prendessero nettamente posizione, in Frnacia rischia di trasformarsi nel banco di prova del governo di Manuel Valls. Fra scioperi, proteste e manifestazioni di piazza si stima che almeno un milione di persone abbiano in qualche modo protestato contro la riforma del lavoro in questione. E fra meno di dieci giorni si torna sulle barricate, come lascia intendere senza mezzi termini il video con il quale viene convocata la manifestazione del prossimo 14 settembre. Molotov, petardi e sassaiole sono solo un piccolo frangente di un movimento di protesta che potrebbe, come già avvenuto in passato, estendersi anche ai Paesi vicini ed infiammare le strade d’Europa.

A seguire il video in questione:

Giuseppe Caretta