Terremoto Amatrice, la lettera del piccolo Cristian commuove il web

La lettera del piccolo Cristian“Cara Giovanna, io mi chiamo Cristian e a settembre faccio 7 anni e inizio la seconda. La mia scuola è crollata, mi costruisci di nuovo la scuola?”

Con queste tenerissime parole (e con qualche giustificatissimo orrore ortografico), uno dei bambini di Amatrice (tra le principali vittime del terremoto, anche per il trauma in sé) è rivolto al ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, in una lettera che ha commosso il web.

Il piccolo Cristian ha quindi proseguito con le richieste: “Mi piacerebbe la piscina nella nuova scuola. Mi piacerebbe aver nella scuola nuova tanti giochi e una palestra calda e grande. Grazie Giovanna, che non si distruggerà più la nuova scuola”.

La Giannini ascolterà le richieste del piccolo? E, soprattutto, riusciranno i bambini di Amatrice e dintorni a tornare a vivere la propria quotidianità da infanti?