Dal topless al burqa, la storia di Kimberly Miners

Dal topless all'IsisSecondo quanto riportato dal ‘The Sun’ Kimberley Miners, protagonista di un servizio in topless proposto proprio dal tabloid inglese, sarebbe interessata ad entrare a far parte dello stato islamico come sposa di uno degli appartenenti al Califfato: è la polizia inglese ad esprimere questo timore, dopo aver seguito il comportamento della ragazza – 27 anni, di Bradford – sui Social Media.

Proprio sui Social Media, la Miners si presente come Aisha Lauren al-Britaniya ed ha postato una serie di foto di donne musulmane coperte da burqa, oltre ad una foto di lei stessa interamente velata (con la possibilità di riconoscerla solo dagli occhi blu): in pubblico, ad oggi, la Miners continua a girare in jeans e senza alcun velo (lasciando i propri capelli biondi in vista).

Interrogata dalla Polizia, la Miners ha rivelato di essere stata due volte in Turchia (luogo importante per chi ha intenzione di entrare nell’Isis, data la vicinanza con la Siria) e di avere in programma di andare una terza volta durante l’autunno.

La ragazza è stata avvertita dalla Polizia: sarà arrestata qualora prosegua ad esprimere la propria vicinanza allo Stato Islamico (anche attraverso like e condivisioni di video filo Isis). Dal canto suo, la ragazza ha dichiarato di dissociarsi dal comportamento terroristico dell’Isis e di essere interessata piuttosto alle condizioni dei piccoli rifugiati siriani. D’altra parte, non ha negato di essere stata in contatto tramite Facebook con Usamah al-Britani, reclutatore dello Stato Islamico.