Siria, 4 autobombe esplose in varie città del Paese: ci sono morti e feriti

Violenza e terrorismo in Siria: nella giornata di oggi già quattro autobombe sono esplose in diverse zone controllate dall’esercito regolare di Assad. Secondo quanto riferito dalla tv Al Arabiya, due ordigni sarebbero esplosi vicino a Tartus, sulla costa, ed un altro vicino ad Homs, mentre uno a Sabbura, situata fra Damasco ed il confine libanese. Ad Homs l’auotbomba sarebbe esplosa nei pressi di un posti di blocco. A Damasco invece l’esplosione sarebbe avvenuta in una strada appena fuori dalla città.

siriaData l’esplosione quasi simultanea delle autobombe, non è semplice effettuare un bilancio delle vittime. I quotidiani parlano di almeno 18 morti e 45 feriti, ma il bilancio è provvisorio. La tv di Stato Siriana ci tiene aggiornati sulle cifre di questa ulteriore ecatombe. Un primo bilancio è di 11 morti e 45 feriti a Tartus, 5 morti ad Hasakeh, 2 morti e 4 feriti ad Homs.

Russia Today riferisce che la doppia esplosione nella città di Tartus è avvenuta in una strada all’ingresso della città, dove si trovava una base navale della Russia. L’agenzia Ria Novosti ha riferito che “Abbiamo avuto notizia di una doppia esplosione all’ingresso della città di Tartus, sull’autostrada, sotto il ponte Arzuna”. I sospetti ricadono ovviamente sulle forze terroristiche di Al Nusra.

Mariagrazia Roversi