Maria Celentano crede nella pista messicana: “Celeste Ruiz è mia figlia”

celeste ruizUna scomparsa quella della piccola Angela Celentano che ha tenuto banco per vent’anni e che ad oggi non ha ancora avuto una soluzione. Lo scorso anno (a partire dal 25 maggio 2015), la madre della bambina scomparsa ha ricevuto diverse mail da parte di una ragazza che vive in Messico, tale Celeste Ruiz, nelle quali sosteneva di essere sua figlia. Dopo qualche corrispondenza, Celeste si è decisa ad inviare una foto ai presunti genitori naturali e loro, che nonostante qualche perplessità nutrivano la speranza di rivedere la figlia, hanno subito riscontrato una forte somiglianza con la loro piccola scomparsa nel nulla sul monte Faito nel lontano 10 agosto del 1996. Ad ammetterlo sono gli stessi genitori durante un’intervista rilasciata ieri a Pomeriggio 5: “Vedendo la sua foto abbiamo notato la somiglianza incredibile con nostra figlia. Abbiamo provato una sensazione forte, incredibile, che non si può spiegare”.

La foto di quella ragazza così simile a loro figlia ha rinverdito le speranze dei due coniugi che credono fermamente nella pista Messicana: “Io pensato: è Angela. Cresciuta, diversa, però è lei”, ha aggiunto la madre. Poi, ad un certo punto, così come sono iniziati i messaggi di Celeste si sono interrotti ed ora si è tornati al punto di partenza. La foto della ragazza sembrerebbe autentica, ma questo non spiega perché si sia fatta sentire dopo tutto questo tempo ne perché all’improvviso abbia fatto nuovamente perdere le sue tracce. In una delle mail la ragazza diceva di voler venire in Italia a fare il test del dna per provare la sua identità, cosa l’ha bloccata? Perché la polizia non riesce a rintracciare l’indirizzo dalla casella di Posta? Tutti interrogativi che rimangono senza risposta e che tormentano i due coniugi Celentano che ancora una volta si devono rimettere alla loro incrollabile fiducia.