Petry: “La nostra vittoria è uno schiaffo alla Merkel”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:31

fraukepetryLa netta affermazione del partito dell’ultradestra alle elezioni di domenica scorsa nella regione del Meclemburgo ha creato un ‘terremoto’ politico in Germania. La sensazione è che l’AFD, il partito guidato da Frauke Petry, possa davvero competere per la vittoria nelle prossime elezioni nazionali.

Lo ha capito anche Angela Merkel, che ha riportato una sonora sconfitta nelle regionali. Per la Petry, la batosta rifilata alla Cancelliera rappresenta “la rivalsa popolare contro l’arroganza del potere mostrata dai partiti tradizionali”.

La campagna elettorale della Petry riguarderà temi ben precisi: Euro, rapporti tra Germania e Ue, emergenza migranti, famiglia e sicurezza. Con queste parole d’ordine la leader AFD punta al governo del Paese.

La Merkel si rovescia da sola – ha detto la Petry – La cancelliera e l’Spd (il partito socialdemocratico) illudono i cittadini e, che si tratti di finanza o di crisi dei migranti, sono sul punto di liquidare questo Paese e per questo le persone votano Afd”.

La Merkel ha detto di essere molto scontenta per i risultati del suo partito in Meclemburgo, ma al tempo stesso ha spedito al mittente gli attacchi piovuti dalla leader del partito dell’ultradestra, Frauke Petry. “Da un lato ci prendiamo la responsabilità umanitaria, inclusa l’integrazione, dall’altro mettiamo in chiaro che coloro che non hanno diritto di rimanere, devono anche lasciare il nostro Paese“.