Macedonia, precipita aereo da turismo: 6 morti, quattro sono italiani

Tragedia in Macedonia: un Piper, piccolo aereo da turismo, partito da Treviso con destinazione Pristina è caduto in Macedonia. La forte esplosione dell’aereo non ha lasciato scampo alle sei persone che si trovavano a bordo: le vittime sono due macedoni e quattro italiani, Francesco Montagner, presidente dell’associazione Aeroclub Treviso era il pilota. Con lui sono morti anche il vicepresidente dell’Aeroclub, Dario Bastasin, Angelo Callegari, Luca Dalle Mulle, Ilaria Berti, Visar Degas, kosovaro con cittadinanza italiana.

piperSecondo fonti macedoni il Piper, assieme ad altri due veicoli da turismo, si stava dirigendo presso Pristina per partecipare all’inaugurazione di un Aeroclub proprio in Kosovo. Il Piper è partito alle 14:00 ed è scomparso dai radar attorno alle 17:40: avrebbe dovuto atterrare allo scalo di Skopje per fare rifornimento di carburante, ma non è mai arrivato. I cittadini dei villaggi di Veles, in Macedonia centrale, hanno detto di aver udito un’esplosione molto forte e alcuni di aver anche visto il Piper prima dell’impatto.

Le operazioni di soccorso sono state rese difficili dalla presenza di condizioni atmosferiche avverse. Il luogo dove è precipitato il Piper era di difficile accesso. I vigili del fuoco hanno individuato i resti dell’aereo. Purtroppo il Piper non ha scatola nera e quindi non sarà semplice capire il perché della tragedia. La procura macedone ha aperto un’inchiesta. 

Mariagrazia Roversi