Terremoto, Maroni: “Pronti a valutare l’utilizzo dei moduli EXPO”

terremoto“Siamo pronti a fornire un aiuto concreto e tangibile”. Lo ha detto il Governatore della Regione Lombardia, Roberto Maroni, in riferimento alle zone colpite dal devastante terremoto dello scorso 24 agosto, che ha distrutto i borghi di Amatrice, Accumoli, Arquata e Pescara del Tronto, provocando 295 morti, centinaia di feriti e circa 3000 sfollati.

Maroni si è recato in prefettura a Rieti per prendere parte alla riunione con il commissario Vasco Errani e il capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio.

Noi abbiamo messo a disposizione i moduli abitativi Expo – ha detto il Presidente della Regione Lombardia – oggi valuteremo insieme alla Protezione Civile la loro utilizzabilità. Appena la Protezione Civile ci darà un via libera noi siamo pronti a metterli a disposizione”.

Non è tutto: Roberto Maroni, rispondendo alle domande dei giornalisti, ha fatto sapere che si sta ragionando anche su altre forme di aiuto nei confronti delle popolazioni colpite dal terremoto di magnitudo 6.0 che ha devastato quella zona del centro Italia compresa tra i comuni di Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto.

“Stiamo ragionando anche su altre forme di aiuto e collaborazione per aiutare chi ha perso tutto – ha spiegato il Governatore della Regione Lombardia – Già da ieri il personale della Regione è sul posto e anche l’assessore regionale alla Protezione Civile”.