Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia

L’ironia di Renzi: “Berlusconi e D’Alema? Si amano…”

CONDIVIDI

renzi“Quella che sarà sottoposta al referendum non è riforma che dà più poteri al premier. Di riforme che davano più poteri al premier ce n’erano due: una voluta da Berlusconi, una da D’Alema, ma non sono passate. Ma non ironizzate su Berlusconi e D’Alema, quando ci sono amore e affetto ci deve essere rispetto“. Lo ha detto il Presidente del Consiglio e segretario del Partito Democratico, Matteo Renzi, che ha dato vita ad un botta e risposta a distanza con Massimo D’Alema sul tema del referendum costituzionale.

Per D’Alema, che sta organizzando i comitati per il No, la riforma è “dannosa”. Renzi, intervenuto alla Festa dell’Unità di Reggio Emilia, la difende: “La partita più grande è il referendum – dice – perchè non è in ballo un governo o la storia personale dell’uno o dell’altro. È in ballo la credibilità del Paese“.

D’Alema non molla, sottolineando che la sua posizione è condivisa anche da professori e costituzionalisti. Tra questi il professor Casavola, il professore De Siervo e il professor Onida. “Che non sono dei pericolosi estremisti e che non hanno distrutto nessun partito – afferma D’Alema – E che non sono nemmeno iscritti al Pd, ma pensano che questa riforma è sbagliata e dannosa per il Paese”.

Bersani, intanto, ha deciso di ‘smarcarsi’ dall’ex presidente del Consiglio. “Io faccio il mio, ma non farò i comitati per il no“.

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram