Santa Teresa di Gallura, morto il 20enne caduto dopo la lite, fermato l’amico

E’ infine morto Matteo Fasolino, il ragazzo di vent’anni di Santa Teresa di Gallura, provincia di Olbia, che aveva battuto la testa dopo essere caduto dalle scale. Il giovane aveva battuto la testa ed era stato soccorso dall’Ambulanza della Misericordia del 118, dopo la segnalazione di alcuni amici che si trovavano nel luogo dove Matteo è caduto.

imageE’ stato fermato un amico, sempre ventenne, di Fasolino: si tratta di Davide Porcu, e nei suoi confronti la Procura ha aperto un fascicolo per omicidio preterintenzionale. L’indagine adesso è condotta dai carabinieri e dal capo della procura, Domenico Fiordalisi. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, Matteo si trovava con alcuni amici in piazza Vittorio Emanuele, nel centro del paese, ed avrebbe litigato con Davide Porcu che voleva impedirgli di salire in auto, forse perché tutti e due avevano bevuto alcolici.

La discussione è però velocemente degenerata, ed al suo termine il giovane è caduto, o forse è stato spinto, ed ha battuto la testa su una fioriera. Nel frattempo Porcu si è allontanato dalla zona. Almeno quindici testimoni hanno assistito alla tragedia ed hanno chiamato i carabinieri. Il magistrato ha subito disposto l’autopsia sul corpo del giovane, autopsia che verrà probabilmente convocata lunedì.

Mariagrazia Roversi