Regno Unito, una centrale nucleare dopo 20 anni. Ma piovono critiche

regnounitonucleareDopo 20 anni il Regno Unito tornerà a realizzare una centrale nucleare. Il Governo inglese ha dato l’ok: il progetto, che dovrebbe entrare in vigore nel 2025, prevede un enorme investimento da oltre 21 miliardi di euro per la costruzione di due reattori Epr nel sud-ovest dell’Inghilterra.

I reattori della nuova centrale nucleare forniranno il 7% del fabbisogno di energia elettrica del Regno Unito ad un prezzo garantito dalle autorita’ pubbliche.

Non mancano le voci critiche, che definiscono la tariffa garantita “troppo alta”. Tuttavia, il progetto è in cantiere dal lontano 2013, quando l’allora premier conservatore David Cameron aveva dato l’ok ed Edf aveva preso la sua decisione finale di investimento lo scorso luglio. Poi l’avvento di Theresa May aveva scombinato un pò le carte in tavola, dato che la nuova ‘Prime Minister’ aveva chiesto più tempo per decidere.

Il progetto di Edf ha suscitato molto clamore anche in Francia, dove i sindacati hanno alzato le barricate per impedire la realizzazione del progetto. Il timore dei sindacati era il possibile impatto sulla situazione finanziaria del gruppo, gia’ di fronte a sfide finanziarie significative, come la ristrutturazione in Francia delle sue centrali nucleari.

La centrale nucleare in questione sarebbe la prima ad essere costruita in Regno Unito dopo circa un ventennio.