Varese, 17enne uccisa da pirata della strada davanti a genitori e fidanzato

Una vera tragedia quella avvenuta ieri nel centro di Varese, poco prima della mezzanotte: una tragedia dal contorno amaro, causata ancora una volta da chi guida senza pensare alla sicurezza degli altri. Una ragazza di soli 17 anni, Giada Molinari, è morta investita da un’auto pirata mentre stava attraversando la strada nel centro città. La giovane era in compagnia del fidanzato, che ha assistito alla tragedia senza poter fare nulla.

pirataI genitori, che abitano nella zona, hanno sentito il terribile urto dell’incidente ma quando sono arrivati in strada il conducente era già fuggito e la ragazza a terra esanime. La giovane è stata investita e quando i soccorsi sono arrivati era già troppo tardi: aveva già smesso di vivere. Le immagini delle telecamere di Via Dei Mille, il luogo della tragedia, sono state esaminate dagli investigatori allo scopo di rinvenire il conducente, che è scappato subito dopo aver investito la 17enne. Il pirata della strada dopo aver investito la ragazza è fuggito. 

La madre di Giada, Stefania, ha rivolto un appello a chi ha ucciso la figlia: “Costituisciti. Abbi un gesto di dignità e consegnati alle forze dell’ordine: assumiti le tue responsabilità”. Sperando che l’appello non rimanga inascoltato. L’amministrazione comunale di Varese ha porto le condoglianze alla famiglia della giovane.