Vertice UE, Renzi sbotta con Merkel e Hollande: “Non rispettano le regole”

renzimerkelhollande“La Germania non rispetta le regole sul surplus commerciale”. E’ l’affondo di Matteo Renzi dopo il primo vertice dell’Unione Europea senza il Regno Unito dopo la vittoria della Brexit al referendum britannico.

Il premier italiano è apparso molto irritato e ha espresso una posizione che si avvicina molto ad una rottura con la Merkel e Hollande, in particolare sui temi riguardanti l’economia e l’immigrazione. Un dissenso che ha portato Renzi a non partecipare ad un briefing con i giornalisti insieme agli altri due leader.

“Non posso fare una conferenza stampa congiunta con Merkel e Hollande – ha affermato il presidente del Consiglio – se non condivido le loro conclusioni su economia e immigrazione. Non è polemica, l’italia non la pensa allo stesso modo degli altri”.

Poi Renzi se l’è presa con la Germania, che secondo il premier italiano non rispetterebbe le regole sul surplus commerciale. “Così come i Paesi devono rispettare le regole del deficit, allo stesso modo si devono rispettare altre regole, come quella sul surplus commerciale. E ci sono alcuni Paesi che non la rispettano, il principale è la Germania”.

Renzi ha detto che nel complesso si è fatto “un passettino avanti, ma l’idea di Europa che abbiamo noi è ancora molto lontana”.

O l’Unione Europea fa gli accordi con i Paesi africani, o li facciamo da soli – ha poi concluso Renzi – Secondo noi sarebbe molto meglio che  fosse l’Europa a intervenire, ma se l’Ue decide che questa non è la priorità occorre intervenire noi”.