Attrice cinese 26enne muore di tumore: si era sottoposta solo a cure tradizionali

In Cina l’attrice Xu Ting, di 26 anni, è morta consumata da un linfoma. La ragazza era molto nota in patria per aver interpretato una serie tv dal nome “Dad Home” e per aver avuto un ruolo in una commedia, “Lost in Macau”. Sta facendo molto discutere la scelta della ragazza di rifiutare le cure mediche convenzionali e di scegliere in loro posto delle cure tradizionali. Il cancro del quale soffriva la ragazza, dicono i medici, in genere risponde bene alla chemio.

xu-tingMa Xu Ting riteneva che il trattamento medico fosse troppo doloroso e troppo costoso, e quindi si è sottoposta all’agopuntura, alla coppettazione, ed al Gua Sha, una sorta di raschiamento della pelle per mezzo di strumenti appositi. A fine luglio la ragazza aveva postato su un social cinese le foto di lei mentre si sottoponeva alle cosiddetta “cure tradizionali”. Ma i metodi da lei utilizzati, senza alcun rilievo scientifico, non sono serviti ad aiutarla a combattere il cancro ed infine la giovane è morta a soli 26 anni.

Dopo gli innumerevoli casi di morte per rifiuto delle tecniche di cura convenzionali, il decesso della ragazza ha fatto molto discutere. Bisogna però sapere che in Cina la rinuncia alle tecniche mediche è abbastanza comune, soprattutto per gli alti costi della chemio. In realtà le stesse tecniche utilizzate dalla ragazza hanno minato la sua salute. Ma lei aveva scritto prima di morire: “Non importa quanto a lungo vivrò, l’importante è che ogni mio giorno sia felice. Non voglio che la chemio mi tormenti al punto da portarmi là dove non esistono più bellezza e talento”.