Scompenso cardiaco, consigliere regionale in prognosi riservata

Aosta: l'assessore Antonio Fosson

E’ in condizioni gravi il consigliere regionale della Valle d’Aosta, Antonio Fosson. L’ex assessore regionale alla Sanità, 65 anni il prossimo 11 ottobre, nella notte è stato colto da un malore, probabilmente un infarto, ed è stato immediatamente ricoverato in ospedale. Fosson è attualmente ricoverato nel reparto di terapia intensiva coronarica, e le sue condizioni sarebbero gravi ma stazionarie.

Al momento i sanitari si sono riservati la prognosi. Nato a Ivrea ma originario di Ayas, medico chirurgo, nel 2008 è stato eletto senatore per la lista Vallée d’Aoste, composta da Union Valdôtaine, Stella Alpina e Fédération Autonomiste.

Dal 2003 al 2008 è stato assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali della Regione Autonoma Valle d’Aosta, incarico che ha nuovamente ricoperto dal 2013 al 2016, quando, su richiesta del presidente della Regione, Augusto Rollandin, si è dimesso per favorire l’ingresso in maggioranza dell’Uvp.

Il ricovero nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Parini di Aosta si è quindi reso necessario per il sopraggiungimento di scompensi cardiaci. Oltre ad una questione fisica, a scatenare il malore di Fosson possono avere contribuito anche le tensioni politiche degli ultimi tempi e l’aver interrotto i programmi che stava attuando in materia di welfare e politiche sanitarie.

Fosson è esponente di primo piano della politica unionista.