Thailandia: barca sbatte contro la riva ed affonda. Morti 12 passeggeri

NINTCHDBPICT000267775804Chao Phraya River (Thailandia), una nave turistica con 150 passeggeri di fede mussulmana (nessun turista straniero era presente nell’imbarcazione) a bordo era di ritorno da un viaggio religioso ( i passeggeri erano andati a visitare la moschea di Phra Nakhon Si), all’improvviso l’imbarcazione sbatte contro la riva nei pressi della città antica di Ayutthaya, le rocce perforano il fondo della barca che dopo il violento urto si inabissa con tutti i passeggeri.

L’inabissamento della nave a due piani ha causato la morte di dodici passeggeri (numero ancora provvisorio) tra cui anche bambini. A diffondere le informazioni sui corpi trovati senza vita dai soccorritori è il governatore della città di Ayutthaya, Rewat Prasong, il quale ha affermato ai media locali che tra gli dodici morti finora riscontrati ci sono quattro uomini, sette donne ed un bambino. I soccorsi sono tuttora alla ricerca di ulteriori dispersi, oltre ai defunti, infatti, sono stati recuperati trentasette feriti mentre molti ancora non sono stati ritrovati.

Le foto scattate sul luogo dell’incidente mostrano i soccorritori in assetto da sommozzatori che si immergono per cercare superstiti sott’acqua, i lavori continueranno finché ognuno dei centocinquanta passeggeri non sarà ripescato dal letto del fiume, nonostante la pioggia incessante e l’arrivo dell’oscurità rendano arduo il loro compito.