India, ragazza si scatta selfie e cade in acqua, amici vogliono salvarla: annegano cinque studenti

Tragico incidente a catena avvenuto l’altro giorno in India, nello Stato di Telangana, situato nella regione meridionale del Paese. Tutta la tragedia è partita, come avviene sempre più spesso, con un tentativo di selfie su un grande bacino idrico. Una ragazza, studentessa di ingegneria, era giunta in mattinata con i propri amici sulla riva del lago artificiale di Dharmasagar, come ha riferito la Tv India Today. La giovane voleva poi scattarsi un selfie e si era arrampicata su una roccia per trovare la posizione ideale.

india Tuttavia, sfortunatamente, mentre cercava di scattarsi una fotografia è scivolata, ed è caduta nell’acqua. Immediatamente uno dei suoi compagni si è gettato nel lago per cercare di salvarla, ma non era evidentemente in grado di nuotare. E così, uno dopo l’altro, si sono lanciati in acqua per aiutarsi ma nessuno è riuscito a nuotare. Sono morti tutti e cinque: i vigili del fuoco, che stavano cercando i ragazzi e sono giunti sul luogo solamente qualche ora più tardi, li hanno trovati tutti morti, tre ragazzi e due ragazze.

In India quella delle morti nel tentativo di scattarsi i selfie è una vera e propria emergenza. Il Times of India ha ricordato che 27 persone erano morte nel 2015 scattandosi un selfie in posizioni pericolose, la metà di esse era indiana. Le autorità di Mumbai hanno quindi deciso di vietare i selfie in 16 luoghi dichiarati pericolosi.