Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

21enne malata di meningite, i genitori pensano sia sbornia: muore 24 ore dopo

CONDIVIDI

Londra: Jennifer Gray, 21enne che frequentava il terzo anno del West of Scotland University (UWS) di Paisley, la sera del 15 aprile è rientrata a casa con i sintomi già intensi della meningite. La ragazza era stata fuori con gli amici durante la notte, così quando è tornata a casa accusando mal di testa e altri sintomi simili, i genitori hanno pensato che si trattasse semplicemente di una sbornia. Jennifer non si sentiva bene, ma i genitori non si sono preoccupati più di tanto.

jenniferLa madre ha raccontato a dei giornali locali di essere convinta che la figlia fosse ubriaca. Ventiquattro ore dopo, Jennifer è caduta in coma. Il padre Jamie l’ha portata subito in ospedale, dove i medici le hanno diagnosticato la meningite batterica. Quando però la malattia è stata correttamente individuata, era troppo tardi per poter intervenire. I medici hanno sostenuto di non aver mai visto una forma di meningite così aggressiva e così veloce.

La madre Edwina ha deciso di spendersi per sensibilizzare i giovani sul pericolo della meningite e su come riconoscere correttamente i sintomi.
“La meningite ha colpito la mia famiglia. E’ arrivata per noi come un fulmine a ciel sereno. E’ la cosa peggiore che possa accadere a qualcuno che ha un figlio unico… Jennifer non crescerà mai, non la vedrò mai sposata e con figli. E’ andata via per sempre” ha sostenuto la madre.

Mariagrazia Roversi 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram