Amico la stupra, e le manda un messaggio di scuse su Whatsapp

abusa-dell-amicaUn’amicizia che ha superato il limite quella tra un ragazzo e una ragazza inglesi, finita in tragedia. Lui si chiama Ryan Falconer, ha 24 anni, è fidanzato ed ha un bambino. Di lei per motivi legali non può essere svelato il nome, ma basta sapere che ha 20 anni e credeva di essere un’amica di Ryan. Almeno fino a quel terribile episodio: in passato vi sono stati episodi anomali, con il giovane che inviava messaggi sul telefonino dell’amica incitandola ad avere rapporti con lui, ma la ventenne, considerandolo solo un amico, non vi aveva mai dato troppo peso. Tutto è cambiato quando Ryan ha invitato la ragazza nella casa dei suoi genitori, mentre loro non c’erano, e l’ha stuprata. Quando la ragazza è finalmente riuscita a tornare a casa ha scritto un messaggio a Ryan ed è iniziata la seguente ed inquietante conversazione:

Vittima: “Ti rendi conto di quello che hai fatto?”

Falconer: “Mi dispiace, non voglio che la nostra amicizia venga rovinata”.

V.: “Ti ho detto che non volevo, ma tu lo hai fatto comunque”.

F.: “Mi dispiace :(   mi sento male. Sai che ti voglio bene”.

V: “Mi vuoi bene? Ryan tu mi hai appena violentata”.

La vittima ha denunciato l’accaduto ed ha raccontato l’episodio, sostenendo di non essere riuscita a reagire mentre il ragazzo abusava di lei, a causa dello shock: “Non riuscivo neanche a gridare. Ero come paralizzata. Dicevo solo ‘no, no’, ero scioccata”. Falconer si difende affermando che la ragazza in realtà era consensiente, negando quindi lo stupro. La corte sta cercando di fare più chiarezza per poter prendere la giusta decisione.

Daniele Orlandi