Muore Andrea Berti, l’automobilista coinvolto nell’incidente di Panchià

incidente-fondovalle-panchia-5-settembre-2016Lo scorso 5 settembre un terribile incidente sulla fondovalle nel tratto di Panchià (Val di Fiemme) tra una vettura ed una moto aveva causato la morte del motociclista di origine tedesca ed il ricovero dell’automobilista, rimasto gravemente ferito. La vettura e la moto avevano preso fuoco e nonostante l’immediato intervento dell’elisoccorso, ogni tentativo di rianimazione del centauro era stato vano, ma i paramedici erano stati in grado di portare ancora in vita all’ospedale più vicino (quello di Cavalese), Andrea Berti, il guidatore della macchina. Dagli accertamenti effettuati dalla polizia è risultato che la causa dell’incidente è stata la perdita del controllo del mezzo da parte del motociclista che andato nella corsi contraria è andato a colpire l’auto dell’incolpevole automobilista.

Berti era stato avvolto dalle fiamme e presentava su tutto il corpo gravi ustioni, per questo motivo i medici avevano disposto il trasferimento dello sfortunato automobilista all’Ospedale di Genova. Nonostante un reparto ustionati all’avanguardia e due settimane di cure il cuore di Andre Berti oggi ha cessato di battere. Il 46 enne automobilista si aggiunge alla lunga lista di vittime che quest’estate hanno perso la vita per incidenti stradali. Entro questa sera la salma del guidatore sara trasportata dall’Ospedale di Genova a quello di Cavalese. Per le ore 20:00 è prevista la recita del rosario, mentre il funerale si terrà domani alle 15:00 nella parrocchia dell’Assunta di Cavalese.