Serie A: bene Juve, Roma ed Inter. Il Napoli perde la testa della classifica

lesultanza-di-higuain-con-la-maglia-della-juve-696x486La quinta giornata di Serie A vede il contro sorpasso, in testa alla classifica, della Juventus ai danni di un Napoli spento che non è riuscito ad avere la meglio su un Genoa ordinato e pericoloso sulle ripartenze. Tutto facile per i campioni d’Italia che si disfano del Cagliari con un netto 4-0 (Rugani, Higuain,Dani Alves, Lemina) dando la sensazione di poter infierire in qualsiasi momento di un avversario in totale balia degli eventi.

Bene anche le prime inseguitrici Roma ed Inter: i giallo rossi offrono una prova di sostanza e forza (macchiata sola da qualche svarione difensivo) contro la neo promossa Crotone (squadra che necessita di diversi innesti se non vuole fare la fine del Frosinone), quattro le reti dei capitolini (El Sharawy, Salah e doppio Dzeko) illuminati dalla classe senza tempo di Francesco Totti; l’Inter, invece si affida alla vena realizzativa di Mauro Icardi, il capitano dei nero azzurri realizza una doppietta che lo porta in testa alla classifica marcatori e che porta la sua squadra al terzo posto ex equo con la Roma ed il sorprendente Chievo di Maran vittorioso contro il Sassuolo. Bel pari tra Udinese e Fiorentina, maturato dopo uno scontro a viso aperto fatto di botta e risposta, i friulani vanno due volte in vantaggio con Zapata e Danilo ma vengono ripresi prima da Babacar (splendido il gol di tacco) e poi da Bernardeschi su calcio di rigore. Da segnalare infine la vittoria in extremis del Palermo (gol di Nestorovski all’89’) e la bella vittoria pomeridiana del Bologna grazie ai gol di Verdi (tiro al volo di pregevole fattura) e Destro.